Le caratteristiche fondamentali di un campo di Padel

Come quando si decide di costruire una casa e ci si affida ad architetti specializzati, allo stesso modo, quando si vuole costruire un campo da padel è fondamentale affidarsi a professionisti del settore.

La costruzione di un campo da padel è infatti un processo complesso, che richiede una grande attenzione ai dettagli, ai materiali impiegati e alle normative da rispettare. Anche il più piccolo errore progettuale potrebbe fare la differenza sul risultato finale.

Ogni campo possiede delle caratteristiche fondamentali, alcune delle quali, tuttavia, possono essere personalizzate in relazione al singolo intento e ai gusti di ciascuno. Affidandosi a professionisti come Favaretti Padel è possibile usufruire di un servizio di personalizzazione del campo da padel, scegliendo così il modello che si preferisce in relazione alle esperienze di gioco che si vogliono fornire.

 

Come ottenere le certificazioni per un campo da Padel omologato?

 

I campi da Padel non sono tutti uguali: possono essere aperti oppure dotati di coperture per Padel e creare ambienti chiusi e protetti da poter sfruttare in ogni stagione.
Una volta costruita la platea, viene posato sopra un tappeto (nella maggior parte dei casi texturizzato), che ne costituisce la superficie e che diventerà poi il vero e proprio terreno di gioco. Affinché i campi si possano qualificare come omologati e possano ospitare i tornei di Padel per grandi professionisti, bisogna prestare attenzione ai seguenti aspetti:

  • Dimensioni del campo da Padel, altezza delle recinzioni e materiale delle pareti
  • Illuminazione, ingressi e standard di sicurezza
  • Tipologia di superfici, dimensioni della rete e presenza copertura

 

Dimensioni, recinzioni e pareti di un campo da Padel

 

Il primo aspetto fondamentale da tenere in considerazione quando si progetta un campo da padel è lo spazio che esso occuperà e il numero di campi che si vuole costruire, così da organizzare al meglio l’area deputata a questa tipologia di impianti.

Affinché un campo da padel venga considerato a norma, secondo quanto definito dalla Federtennis, deve avere una superficie di 20×10 m e delle pareti alte almeno 3 m nei laterali e 4 metri nelle pareti di testa. A ciò si deve aggiungere anche una recinzione di altezza minima di 4 m. Si tratta quindi di dimensioni relativamente contenute, che non richiedono spazi eccessivamente ampli.

Oltre a queste, però, quando si vuole che il proprio campo da padel sia omologato, è necessario prestare attenzione anche ai materiali utilizzati per la sua costruzione. Le pareti di fondo devono essere realizzate con pannelli di vetro certificato e di alta qualità al fine di garantire le corrette modalità di gioco e la sicurezza del giocatore.
Per quanto concerne invece la recinzione campi da padel, si trova un grigliato in acciaio con due ingressi in corrispondenza della rete.

 

Illuminazione campi padel, ingressi e sicurezza per un campo omologato

 

Per garantire la sicurezza dei giocatori è indispensabile che il campo venga progettato senza sporgenze, gradini o asperità su tutta la superficie verticale della gabbia del campo.

Altro aspetto molto importante è l’illuminazione: è fondamentale infatti che la luce sia uniforme e adeguata durante tutto il gioco ed è quindi necessario installare un impianto di illuminazione artificiale che permetta di non perdere mai di vista la palla.
Per garantire la sicurezza dei giocatori è inoltre consigliato rivestire con materiale imbottito antiurto i montanti degli ingressi e i paletti che sorreggono la rete.

 

Superfici, altezza rete e coperture: altre caratteristiche di un campo da Padel

 

Un altro aspetto fondamentale è il tappeto costituito da erba sintetica. Di questa ce ne sono diverse tipologie, la più performante ed utilizzata è la versione texturizzata che si caratterizza per una forma arricciata dei fili garantendo quindi una massima esperienza di gioco: fluido nei movimenti e dal giusto grip.

Tra i tratti distintivi di un campo da padel rispetto a quello da tennis c’è anche la struttura e la dimensione della rete. Questa, infatti, viene sostenuta lateralmente a due supporti e deve avere un’altezza di 88 cm nella parte centrale, mentre di 92 cm nelle zone laterali. Anche in questo caso, per garantire la massima sicurezza durante il gioco, i pali a cui la rete viene legata dovrebbero essere rivestiti con delle imbottiture.

Infine la copertura. Di gran lunga un plus ad oggi indispensabile per un padel club che voglia permettere ai giocatori di usufruire dei campi 365 giorni all’anno e a prescindere dal meteo esterno.
Curare ciascuno di dettagli è decisivo per avere un campo di qualità, conforme alle normative e omologato. Per la sua progettazione e costruzione, però, è fondamentale affidarsi ad esperti del settore, come Favaretti Padel, per essere sicuri che il risultato finale sia in linea con le proprie aspettative e con i requisiti base per garantire un corretto gioco.

Richiedi un preventivo

Stai pensando di costruire un campo da padel? Vuoi ingrandire il tuo padel club con nuove piste? Scrivici le tue esigenze, saremo felici di studiare la soluzione ideale per te.