Aprire un centro sportivo informazioni e requisiti

Aprire un centro sportivo può essere un’ottima idea imprenditoriale. Il settore degli impianti sportivi è infatti in forte crescita, visto che sempre più persone al giorno d’oggi sono consapevoli di quanto sia importante svolgere un regolare allenamento per mantenersi in buona salute.

Per intraprendere quest’attività bisogna affrontare diversi step, dalla stesura di un business plan all’acquisizione dei permessi, dallo studio della concorrenza alle strategie per l’acquisizione di nuovi iscritti.

In questo articolo cercheremo di capire quali sono i requisiti fondamentali e i passi da seguire per aprire e gestire con successo un centro sportivo: risorse necessarie, servizi da proporre, procedure da rispettare e tendenze da non perdere, in modo da offrire ai clienti il giusto intrattenimento, assicurandosi un ritorno sull’investimento ottimale.

 

Quanto costa aprire un centro sportivo 

 

Per avviare un nuovo business il primo aspetto da considerare è quello economico. A tal proposito è importante elaborare un piano finanziario completo, prevedendo un investimento per tutti i costi di gestione previsti:

  • Affitto o acquisto dei locali;
  • Allestimento con campi e attrezzature;
  • Software gestionali;
  • Stipendio del personale;
  • Assicurazione;
  • Spese operative;
  • Sito web e operazioni di marketing;
  • Oneri di manutenzione;
  • Fondo per le eventuali emergenze.

C’è da considerare ovviamente che il capitale iniziale richiesto per aprire un centro sportivo può variare a seconda della grandezza della struttura e dalle prestazioni offerte. I costi principali riguardano la locazione o l’acquisto degli spazi, l’approvvigionamento delle attrezzature, la pubblicità e le spese burocratiche.

 

Come aprire un centro sportivo: requisiti necessari

 

L’iter da seguire è il seguente:

  • Compilare un business plan completo di tutte le caratteristiche del progetto imprenditoriale, scegliendo la tipologia della struttura da aprire (in base a competenze, preferenze ed esigenze del mercato) e valutando come differenziarsi rispetto alla concorrenza.
  • Trovare un’area adeguata, che sia in una posizione facilmente accessibile dai potenziali clienti.
  • Aprire la partita IVA e iscriversi al registro delle imprese. Alternativamente è possibile costituire un’associazione per beneficiare di alcuni vantaggi fiscali, tra cui l’applicazione di aliquote agevolate e l’accesso a finanziamenti pubblici. Per contro si avrà un’autonomia di scelta limitata e maggiori adempimenti burocratici.
  • Ottenere le autorizzazioni dal Comune, tra cui l’agibilità, l’idoneità sanitaria e le autorizzazioni per l’esercizio di attività commerciale.
  • Acquistare campi e copertura certificate e conformi alle normative vigenti.
  • Assumere personale qualificato e abilitato.
  • Promuovere il centro tramite strategie di marketing per attirare nuovi iscritti.

 

Come deve essere organizzata la struttura per offrire un servizio completo

 

Un centro sportivo deve essere organizzato in modo da garantire a chi lo frequenta la massima soddisfazione. Devono essere presenti non solo aree dedicate alle differenti attività e spazi per gli spogliatoi ma anche una sala comune con bar e area relax.
C’è da tenere in considerazione che fattori come cura degli ambienti, attività disponibili e servizi aggiuntivi presenti sono cruciali per attirare nuovi clienti. Una struttura luminosa, pulita e confortevole è sicuramente un ottimo biglietto da visita. Non possono mancare attrezzature moderne e in ottimo stato. Completa il quadro un personale qualificato e cortese. Una tendenza degli ultimi anni è quella di offrire anche ulteriori comfort, quali ad esempio sauna o bagno turco, per coccolare la clientela, distinguendosi dalle strutture dei dintorni.

In generale, gli impianti multisport attraggono una clientela numerosa e variegata perché propongono corsi per persone di ogni età e livello di forma fisica. Tra le discipline che non possono mancare troviamo:

  • Fitness: sala pesi e spazi per corsi di vario genere (spinning, yoga, zumba). Le lezioni di gruppo generano sempre una richiesta elevata.
  • Sport di squadra: campi da calcio, basket, pallavolo. Si tratta di discipline molto amate e praticate da un gran numero di persone, sia adulti che bambini.
  • Sport individuali: campi da padel, tennis, piscina sono discipline che permettono una maggiore flessibilità dato che possono essere praticati anche in autonomia.

In conclusione, l’apertura di un centro sportivo di successo richiede una corretta pianificazione dei passi da intraprendere, dalla selezione della location idonea alle strategie per differenziarsi dai competitor. Mantenere sempre costante l’attenzione verso un’offerta di servizi di alto livello è la chiave per diventare un punto di riferimento per tutti gli sportivi della zona, attirando una clientela ampia e fidelizzata.

Richiedi un preventivo

Stai pensando di costruire un campo da padel? Vuoi ingrandire il tuo padel club con nuove piste? Scrivici le tue esigenze, saremo felici di studiare la soluzione ideale per te.